La Fondazione Alberto e Franca Riva, attiva da 10 anni con sede a Milano, è impegnata a contrastare il disagio sociale in modo innovativo. La maggior parte dei progetti che sceglie di sostenere ha durata pluriennale e viene sviluppata in collaborazione con altre organizzazioni del Terzo Settore.
Secondo la Fondazione Riva collaborare con realtà già attive che conoscono i bisogni delle comunità e dei territori permette di ottenere risultati più efficaci, un impatto più significativo e una migliore progettualità. Nel selezionare i progetti che supporta attivamente, la Fondazione tiene in considerazione i seguenti criteri: impatto sociale; sostenibilità; replicabilità.
Una delle iniziative che mi fa piacere ricordare è #RipartoDaMe, un progetto che nasce per dare una seconda opportunità a persone detenute, formandole e inserendole in un contesto aziendale esterno al carcere. La finalità del progetto è evitare la recidiva aiutando le persone detenute a scrivere un percorso di vita nuovo e diverso. Il progetto nasce nel 2017 con il carcere di Milano Bollate e vede la collaborazione con Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, ENAIP, Università Cattolica, Cooperativa Sociale Articolo 3, CELAV. Sono previste attività di formazione, colloqui, tirocini, inserimento lavorativo presso aziende partner e accompagnamento delle persone detenute che partecipano all’iniziativa.

Cosa c’è di nuovo
La Fondazione Riva rappresenta un esempio interessante di partnership e cooperazione con altre organizzazioni per massimizzare l’efficacia e l’impatto generati. Una scelta non scontata!