Zagabria, capitale della Croazia che conta circa 800.000 abitanti, sta investendo molto sulla rigenerazione urbana.
Nella strategia complessiva finalizzata al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, si inserisce l’orto terapeutico, un’iniziativa che fa parte del progetto proGIreg Infrastrutture verdi produttive per la rigenerazione urbana post-industriale finanziato dalla Commissione europea.
L’orto terapeutico ha sede in un ex complesso industriale nel distretto di Sesvete, nella parte orientale di Zagabria: si tratta di uno spazio verde che è stato destinato al giardinaggio, alla socialità, al riposo in particolare delle persone con disabilità. Oltre alle aiuole accessibili e a un’area comune, il giardino terapeutico comprende un parco multisensoriale, dove gli utenti possono vivere lo spazio con tutti i sensi. L’orto è stato realizzato in collaborazione con organizzazioni che lavorano con i disabili: genitori, tutori, bambini e adulti con disabilità sono coinvolti nelle attività e nella manutenzione dell’area. Esperti di giardinaggio e terapisti professionisti offrono workshop tematici a tutti i partecipanti.

Cosa c’è di nuovo
Come a Zagabria, oggi in molte città, la parola d’ordine è rigenerazione urbana. L’obiettivo per molte amministrazioni locali è ripensare l’organizzazione in particolare del centro cittadino: per farlo è necessario anche prevedere la trasformazione degli edifici in funzione delle nuove esigenze dell’ambiente e delle persone.