Un messaggio molto positivo per chi crede nella sostenibilità arriva dal Salone del Risparmio che ha chiuso i battenti pochi giorni fa. L’edizione 2019 ha infatti messo al centro dell’attenzione parole come Sostenibilità, Reputazione, Fiducia: questi sono stati tra i termini più utilizzati negli eventi in programma. Anche il titolo scelto per questa edizione ha sottolineato l’importanza di un approccio nuovo della finanza: Il futuro ha un grande futuro. Sostenibile, responsabile, inclusivo.
I criteri ambientali, sociali e di governance sembrano essere diventati un requisito imprescindibile nell’analisi finanziaria: secondo McKinsey, circa un quarto degli asset gestiti nel mondo adotta oggi parametri di investimento sostenibili anche perché una valutazione non attenta dei rischi climatici o ambientali dei prodotti finanziari può costituire un grave pericolo.
Nella plenaria conclusiva Jeffrey Sachs, uno dei massimi esperti in tema di sviluppo economico, sostenibilità e lotta alla povertà e direttore del Centro dello Sviluppo Sostenibile della Columbia University, ha affermato: abbiamo bisogno di una società educata e inclusiva, di una migliore distribuzione della ricchezza, di smettere di distruggere il nostro pianeta: per garantirci un futuro dobbiamo lavorare con il massimo impegno allo sviluppo sostenibile.

Cosa c’è di nuovo
Gli investimenti in chiave sostenibile stanno aumentando anche in Italia: oltre all’attenzione all’ambiente e al sociale gli investitori hanno capito che un fattore come la buona governance è uno dei presupposti per una crescita delle organizzazioni nel medio-lungo termine.