Nei giorni scorsi è partita a Milano l’iniziativa Raee Parking, progetto sperimentale di raccolta itinerante dei rifiuti elettrici ed elettronici. Un container automatizzato di AMSA girerà per la città, stazionando in diverse zone per far conoscere ai cittadini il nuovo servizio. Anche in questo caso la tecnologia aiuta l’ambiente: chi si reca al container dovrà inserire la Carta Regionale dei Servizi, selezionare il tipo di rifiuto che intende conferire e buttarlo all’interno dello sportello dedicato che si aprirà automaticamente.
Per stimolare la partecipazione è stato adottato un sistema incentivante che possiamo definire un esempio di “spinta gentile”: i cittadini che utilizzano il container potranno partecipare, previa registrazione, al concorso a PremiMIami che mette in palio alcuni premi. Grazie al consorzio Ecolight i milanesi potranno vincere 12 biciclette elettriche, 9 delle quali verranno assegnate al cittadino di ogni zona che alla fine del concorso avrà totalizzato il maggior punteggio grazie ai conferimenti effettuati presso il Raee Parking mentre 3 saranno estratte tra tutti i cittadini che avranno preso parte al concorso e conferito almeno un rifiuto.
Ma cosa è la “spinta gentile”? Come spigano Vicenzo Russo e Victoria Capoferri nell’eBook di Pubblicità Progresso il nudge – in italiano tradotto con spinta gentile – è una forma di intervento minimalista creato per orientare gentilmente le persone verso decisioni migliori, presentando le scelte in maniera diversa. I comportamenti sostenibili rientrano in questo quadro: diversi nudge sono stati adottati in molti Paesi per aumentare la raccolta differenziata o la conservazione dell’energia, per ridurre l’uso di borse di plastica o lo spreco alimentare. Piccole spinte gentili possono stimolare l’adozione di comportamenti compatibili con il benessere dell’ambiente e dell’essere umano.
In questo modo anche la raccolta differenziata a Milano, che ha già buoni risultati, potrà ulteriormente migliorare. Certamente grazie a nuove modalità di raccolta ma anche perché ricorda ai cittadini che possono vincere alcuni interessanti premi. Cellulari vecchi, asciugacapelli rotti, lampadine esauste, tostapane arrugginiti: i milanesi potranno disfarsene più facilmente. Un esempio di spinta gentile!