Il Comune di Pesaro da anni è impegnato in iniziative per rendere più sostenibile la mobilità in particolare nel centro cittadino. Ricordo di aver parlato anni fa su questo blog di uno dei primi esempi di Piedibus, un progetto promosso dal Comune per fare in modo che i bambini vadano a scuola in autonomia, in piccoli gruppi e con l’ausilio di qualche volontario.
Oggi torno a proporre un’iniziativa che mi pare interessante: si tratta della Bicipolitana, un progetto dove le rotaie sono i percorsi ciclabili e le carrozze sono le biciclette.
Lo schema utilizzato è quello delle metropolitane di tutto il mondo: ci sono 11 linee di colori diversi che si sviluppano per circa 90 chilometri e collegano le diverse zone della città, permettendo uno spostamento rapido, con zero spese, inquinamento e stress. Durante questo progetto l’amministrazione comunale ha lavorato molto sulla sicurezza dello spostamento e sulla pedonalità. La Bicipolitana è in fase di costruzione: ci sono linee realizzate, altre che saranno completate a breve, altre ancora che richiederanno un tempo più lungo.

Cosa c’è di nuovo
La Bicipolitana ha modificato gli stili di mobilità sostenibile all’interno della città: ora circa una persona su tre predilige lo spostamento in bicicletta.