Anche l’Olanda ha il suo primo treno passeggeri alimentato da celle a combustibile a idrogeno. È stato annunciato nei giorni scorsi che il treno realizzato da Alstom – chiamato Coradia iLint – coprirà i 65 chilometri di linea tra Groningen e Leeuwarden nei Paesi Bassi.
Il primo convoglio Alstom Coradia iLint ha iniziato a circolare sui binari della Bassa Sassonia nel Nord della Germania nel 2018. Grazie a questo treno gli ingegneri di Alstom si sono guadagnati il Green Tech Award 2018: il loro progetto prevede la sistemazione sul tetto dell’automotrice, composta da due vetture, di serbatoi di idrogeno e di una cella a combustibile che combina il gas con l’ossigeno dell’aria ambiente producendo elettricità. Come prodotto secondario solo vapore d’acqua e acqua di condensa.
Il treno è silenzioso, può trasportare fino a 300 passeggeri, ha un’autonomia di 1000 chilometri. Ma soprattutto è a “emissioni zero”.

Cosa c’è di nuovo
Il futuro prossimo del trasporto su ferro potrebbe essere questo: la tecnologia ha infatti fatto passi da gigante negli ultimi anni. Il nuovo treno risolve un problema molto sentito sulla rete ferroviaria dell’Europa centro-settentrionale che punta a offrire un mezzo di trasporto a basso impatto ambientale ma non sempre può disporre di linee locali elettrificate.