Milano vuole essere più fresca, più verde, più vivibile, capace di adattarsi ai mutamenti climatici migliorando la qualità della vita dei suoi abitanti. Su questo importante tema il 4 ottobre 2019 la Giunta Comunale aveva approvato le linee di indirizzo per l’avvio del procedimento di elaborazione del Piano che è stato accompagnato da un processo articolato per garantire il coinvolgimento attivo di portatori d’interesse, organizzazioni della società civile e cittadini.
Per questo il Comune di Milano ha voluto ascoltare i cittadini su come rendere la città più vivibile: nei giorni scorsi si è chiusa la consultazione che invitava le persone ad esprimere la propria opinione sul Piano Aria Clima, uno strumento finalizzato a ridurre l’inquinamento atmosferico, a tutela della salute e dell’ambiente, e rispondere all’emergenza climatica.
Il Piano si propone di raggiungere diversi obiettivi: rientrare nei valori limite delle concentrazioni degli inquinanti atmosferici PM10 e NOx fissati dalla Direttiva 2008/50/EC a tutela della salute pubblica; ridurre le emissioni di CO2 del 45% al 2030; diventare una città Carbon Neutral al 2050 eliminare l’aumento della temperatura urbana entro i 2°C.

Cosa c’è di nuovo
L’interesse dei cittadini milanesi per la qualità dell’aria della loro città si è dimostrata alta: oltre 5.000 persone hanno completato tutte le domande del questionario. Vediamo cosa succederà nei prossimi mesi…