Anche Ferrero, come alcune altre grandi imprese, ha preso l’Agenda 2030 molto sul serio. Il Gruppo, che ha presentato recentemente l’VIII Rapporto di Responsabilità sociale, ribadisce l’importanza di allineare gli obiettivi di business agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite per contribuire alla loro realizzazione entro il 2030.
In particolare nel Rapporto di responsabilità sociale si sottolinea l’impegno a favore di un approvvigionamento responsabile di cacao, con l’obiettivo di lavorare fianco a fianco con i coltivatori, migliorare i mezzi di sussistenza delle comunità locali, proteggere i diritti dei bambini e prevenire la deforestazione.
L’azienda ribadisce anche l’impegno verso i dipendenti, i consumatori, l’ambiente, le comunità locali, l’attenzione all’ambiente.
Condividere valori per creare valore: la sostenibilità per il Gruppo Ferrero si concretizza attraverso iniziative sempre più in linea con il principio Glocalcare, cura e rispetto glocal per le persone e per il pianeta.

Cosa c’è di nuovo
Interessante l’impegno di Ferrero sul fronte delle pari opportunità: dal lato interno la crescita del numero di donne “senior manager”; all’estero l’avvio di un progetto di formazione per le donne coltivatrici di nocciole in Turchia.