Il tema della plastica negli oceani è sempre più di attualità. Anche Dell, tra le più importanti al mondo nella produzione di personal computer e di sistemi informatici, dichiara di impegnarsi attivamente in questo ambito.
Nel suo report recentemente pubblicato (2020 Legacy of Good) l’impresa ricorda il riutilizzo della plastica recuperata dal mare per confezionare i propri pc.
Dell dichiara di aver riciclato 73 milioni di libbre di materiali impiegandoli nella produzione di nuovi prodotti e nuovi componenti. Il riciclo ha coinvolto anche il packaging dei prodotti. Per esempio, la spedizione di alcuni laptop Dell viene effettuata con confezioni realizzate con la plastica recuperata dagli oceani.
L’impegno per rendere l’intera filiera produttiva più sostenibile si concretizza grazie alla partnership Dell Reconnect – Goodwill Industries e Asset Resale and Recycling Services.

Cosa c’è di nuovo
Il focus di Dell è su quella che l’azienda definisce la Customer Social Responsibility un impegno nei confronti dei clienti e della catena di fornitura. Negli ultimi sei anni Dell ha investito circa 3 miliardi di dollari all’anno per sostenere fornitori e piccole imprese e valorizzare il lavoro femminile.