Gli strumenti per diffondere la cultura della sostenibilità si stanno, per fortuna, moltiplicando.
Questa settimana mi fa piacere segnalare tre iniziative che hanno un obiettivo comune: avvicinare un pubblico di non specialisti ai temi della CSR.
La prima iniziativa è Soft&Green, una newsletter voluta da Sofidel che ha deciso di andare oltre l’impegno di attuare politiche ambientali: per l’azienda è infatti importante contribuire alla diffusione della cultura della sostenibilità coinvolgendo non solo i suoi stakeholder ma anche un pubblico più vasto. Ogni mese Soft&Green propone alcune riflessioni su un argomento legato alla
sostenibilità. Il primo numero, per esempio, è dedicato all’acqua, con interessanti contributi sulla così detta acqua “virtuale”, sulla salvaguardia degli oceani, sull’acqua come fonte di vita etc.
Un’altra interessate iniziativa è CSR Smile, un progetto editoriale realizzato da Animaimpresa per raccogliere voci di donne sui temi della Responsabilità Sociale d’Impresa. Il progetto nasce come spin off del ciclo di incontri Rafforzare l’imprenditorialità femminile attraverso la Responsabilità Sociale d’Impresa. CSR Smile vuole essere uno spazio aperto dove donne con diversi profili
professionali possono confrontarsi su temi di RSI raccontando le proprie esperienze, le proprie idee e le problematiche che incontrano nel proprio lavoro. L’obiettivo è disegnare una panoramica di ciò che è l’imprenditoria femminile oggi e immaginare come potrà svilupparsi grazie alla CSR.
Il terzo strumento che segnalo è il corso e-learning L’Agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile realizzato da ASviS per spiegare, con un linguaggio semplice e accessibile, i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Il percorso si suddivide in 20 moduli per una durata complessiva di tre ore. Contenuti didattici multimediali, esercizi interattivi e riferimenti all’attualità arricchiscono il percorso formativo per illustrare la rilevanza dell’Agenda 2030 nel contesto internazionale e nazionale ma anche nella vita quotidiana. Il corso viene erogato in modalità asincrona, su una piattaforma che registra gli accessi e la frequenza, con la possibilità di usufruire di segnalibri ed help desk. Al termine del corso viene rilasciato il certificato di completamento dell’attività formativa. Il costo del corso per singolo partecipante è puramente simbolico: 2 euro.

Cosa c’è di nuovo
L’impegno di soggetti diversi, dalle grandi imprese alle realtà associative, per raggiungere pubblici nuovi e diffondere la cultura della sostenibilità sta crescendo. Perché, lo sappiamo, il cambiamento sarà possibile solo se tutti gli attori sociali saranno capaci di mobilitarsi.