L’ospite di questa settimana del mio blog è Gerard Albertengo, fondatore di Jojob, una realtà che da tempo offre soluzioni per la mobilità sostenibile.

Ciao Gerard e benvenuto sul mio blog. Jojob nasce nel 2014 come servizio per rispondere alle esigenze dei pendolari che quotidianamente percorrono la tratta casa – lavoro. Ci spieghi da chi è partita l’idea?
L’idea è partita nel 2011 quando creai la startup Bringme con lo scopo di diffondere il carpooling di lunga tratta in Italia. A quei tempi Blablacar non era ancora una realtà internazionale e la prima versione di Bringme serviva proprio ad organizzare viaggi di lunga percorrenza in carpooling. Con l’arrivo di Blablacar in Italia ho dovuto fare quello che viene definito un “pivot” cioè cambiare modello di business e affrontare un nuovo mercato. Da li nasce l’idea di Jojob, un servizio dedicato ai pendolari per condividere i tragitti casa-lavoro. Nel 2014 ho lanciato la versione beta e visti i buoni risultati a marzo 2015 Jojob diviene un prodotto ed inizia la sua crescita.

Come è composto oggi il vostro team?
Quando lanciai Jojob nel 2014 lavoravamo al progetto io e due persone in stage. Oggi Jojob conta 13 dipendenti full time a tempo indeterminato e si avvale di alcuni professionisti esterni. Contiamo di crescere ancora e dare lavoro a più di 20 persone entro metà 2019.

Sul vostro sito si legge: ci impegniamo affinché le aziende possano essere il motore di questa mobilità sostenibile. Tra le aziende con cui state collaborando ci sono casi particolarmente interessanti?
Alle aziende va il merito della diffusione del carpooling casa-lavoro in Italia. Con il loro impegno verso la mobilità sostenibile stanno raggiungendo traguardi senza precedenti in Europa. Delle oltre 2000 aziende in Italia coinvolte da Jojob, di cui 180 di grandi dimensioni, vi sono numerosi casi con risultati eccezionali e sicuramente Bvlgari Gioielli rappresenta un fiore all’occhiello. Oltre l’80% dei suoi dipendenti è iscritto alla piattaforma e la utilizza abitualmente. Un’attenta comunicazione interna, un impegno continuo nell’incentivare e promuovere il carpooling hanno consentito a Bvlgari di certificare oltre 20.000 viaggi condivisi nel 2017 e quest’anno incentiveranno anche i viaggi in bicicletta e a piedi, sempre certificati con l’applicazione Jojob.

Come vedi il futuro della mobilità e quali sono i vostri programmi?
Per i tragitti extra-urbani il carpooling rappresenta e rappresenterà sempre più l’unica soluzione di mobilità sostenibile in grado di ridurre sensibilmente il traffico sulle strade e l’inquinamento derivante. Il nostro obiettivo è quello di aggregare un numero sempre crescente di aziende al fine di aumentare le occasioni di carpooling inter-aziendali e divenire così una reale ed efficiente alternativa di trasporto all’auto con solo conducente.