Il termine, fino a pochi anni fa conosciuto solo dagli addetti ai lavori, è oggi molto diffuso (nei giorni scorsi su questo blog ne ho parlato riferendomi alla Marcia per il clima). Il riscaldamento globale inizia ad essere percepito anche dal pubblico come un pericolo reale per il pianeta e l’aumento della temperatura media dell’atmosfera terrestre e degli oceani sta diventando una preoccupazione che non riguarda solo gli esperti, le istituzioni e il mondo produttivo. Anche a fronte della nuova consapevolezza dei cittadini, cresce la richiesta di un maggior impegno da parte delle imprese chiamate a trovare soluzioni per rallentare il ritmo del riscaldamento globale. Per lasciare un mondo più sostenibile e sicuro alle generazioni future vengono messe in atto iniziative per ridurre drasticamente le emissioni di carbonio, per fermare la deforestazione etc. Ma anche progetti di comunicazione per ridurre la disinformazione. Anche questo argomento sarà al centro di uno degli eventi previsti nel programma culturale de Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale (Bocconi, 7-8 ottobre 2014). Qui il link per iscriversi.