Circoeconomia: dal 20 al 22 maggio è stata organizzata in provincia di Cuneo la prima edizione del Festival dell’economia circolare delle energie dei territori.
Alba, Fossano e Novello hanno ospitato questa iniziativa pensata non per gli addetti ai lavori ma per portare all’attenzione di un pubblico più vasto nuove idee per il futuro ma anche buone pratiche imprenditoriali e amministrative. Economia, benessere, progresso: al centro del confronto sono stati i cambiamenti sociali e culturali che hanno in comune il rapporto tra l’agire umano e la salute degli ecosistemi. Cambiamenti che stanno trasformando il modo di produrre e di competere nell’economia oltre che gli stili di vita e di consumo delle persone. Argomenti trasversali che hanno riguardato azioni pratiche, come per esempio la raccolta e il riciclo dei rifiuti, che devono essere condivise dai cittadini e dalle pubbliche amministrazioni in una collaborazione sempre più stretta con il territorio.
Reading, presentazioni di libri, proiezioni di video e documentari ambientali, mercatini agro-alimentari, stand informativi, laboratori, cucine di strada e concerti musicali, percorsi di trekking. Tante iniziative per valorizzare l’importanza e i vantaggi dell’economia circolare. E tra gli ospiti, anche il noto economista francese Jean-Paul Fitoussi.